Viaggi e Turismo >> Catanzaro e Dintorni >> Palermiti
 

Palermiti è un comune di 1.287 abitanti della provincia di Catanzaro. Il toponimo, che in un documento del Trecento compare nella forma Palarmici, deriva dall’aggettivo “palermitano”, con l’aggiunta della desinenza -iti: secondo la leggenda, il borgo sarebbe stato così chiamato perché, nel corso del XVI secolo, vi si stanziarono profughi di Palermo, attratti dall’amenità del luogo. Casale di Squillace, per tutto il Medioevo, condivise le sorti di questo centro, venendo assegnata, nella seconda metà del Duecento, a Guglielmo Monfort, cui subentrarono i Marzano. Passata, nel XV secolo, sotto il dominio dei D’Aragona, pervenne in seguito alla nobile famiglia dei Borgia. Ultimi signori furono i De Gregorio di Messina, che ne conservarono il possesso dalla metà del Settecento fino all’abolizione del feudalesimo, sancita dalle riforme napoleoniche. Inclusa nel cantone di Catanzaro, ai tempi della Repubblica Partenopea, col nuovo ordinamento amministrativo attuato dai francesi, all’inizio del XIX secolo, fu inserita dapprima, quale università, nel cosiddetto governo di Gasperina e poi tra i comuni del circondario di Squillace. Colpita, verso la metà dell’Ottocento, da una violenta epidemia di colera, che causò molte vittime, fu annessa al regno d’ Italia, insieme al resto della regione.


Punti d'interesse:

Chiesa nuova: Nel 1783 la vecchia chiesa di San Giusto fu distrutta dal terremoto. Così fu sistemata una cappella nell’attuale piazza dei Martiri per sostituire la chiesa distrutta, passò molto tempo ma la nuova chiesa non venne costruita a causa dell’indecisione del popolo sul luogo. Giorno dopo giorno, dove oggi è presente l’attuale chiesa, si notava un mucchio di pietre sempre più grande. Nessuno riusciva a spiegarsi chi trasportasse quelle pietre. Una notte una signora curiosa rimase affacciata alla finestra per scoprire il mistero; A mezzanotte in punto vide una bellissima signora con un mantello azzurro trasportare una pietra sulla testa, la signora misteriosa fece tre viaggi, alla fine del terzo viaggio si allontanò lentamente lasciando una scia di luce dietro di sé (si racconta che la misteriosa donna fosse la Madonna). La signora affacciata alla finestra stupita di ciò che aveva visto, accorse ad informare il resto del paese. Non c’erano dubbi, la nuova chiesa doveva essere costruita in quel luogo.


Patrono: San Giusto che si festeggia il 14 Luglio

Sito istituzionale: www.comune.palermiti.cz.it/

 

HOME Sportello informagiovani della Provincia di Catanzaro
iGiò Sportello informagiovani della Provincia di Catanzaro
Iscriviti alla Newsletter

Prenotazione online Hotel

Casamundo "La casa vacanza"
 
Orari dei treni

Aeroporto di Lamezia Terme - Catanzaro

Vola Gratis

Edreams.it

Scuola Università Lavoro
Orientamento Scolastico
Elenco Scuole
Progetti e iniziative
Opportunità e bandi
Università in Calabria
Accademie e Conservatori
Borse di studio
Studiare all'estero
Università in Italia
Opportunità e Bandi
Workshop e Iniziative
Imprenditoria giovanile
Concorsi
Formazione
Contratti di lavoro
Opportunità di lavoro
Servizi bancari
Normativa del lavoro
     
     
Viaggi e Turismo Tempo Libero Bacheca
Trasporti
Agenzie di viaggio
Catanzaro e dintorni
Strutture Ricettive
Mangiare in Provincia
Impianti Sportivi
Biblioteche e musei
Cinema e teatro
Focus eventi
Testi scolastici
Testi universitari
Offerte di viaggio
<-- dicembre 2017 -->
Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31