Viaggi e Turismo >> Agenzie di viaggio >> Gasperina
 

Gasperina è un comune di 2.184 abitanti della provincia di Catanzaro.Non si hanno notizie certe sulla nascita del paese ma la si può datare intorno al VII – VIII secolo. Gasperina nasce ad opera di popolazioni rivierasche rifugiatesi in collina per sfuggire alle incursioni saracene che venivano dal mare. Nell’XI il conte Ruggiero, affascinato dalla personalità di San Brunone di Colonia, li concede alcuni casali tra cui quello di Gasperina. San Brunone fondò a Gasperina la parrocchia di San Nicola di Mira, nucleo originario del paese. Alla morte di San Brunone successe il beato Lanuino al cui ingegno si deve la realizzazione del monastero di San Giacomo, detto anche “Grangia di Sant’Anna”. La storia di Gasperina rimase per secoli legata a quella dell’ordine di San Brunone. Fu grazie al Conte Ruggiero se Gasperina oggi ha un nome, inizialmente era chiamata Gaspara, in onore del nipote del conte; nel corso del tempo i suoi abitanti lo modificarono di Gasparrina fino ad arrivare al nome attuale. Nel 1497 il paese finisce sotto la giurisdizione di Squillace guidata da Don Gofredo Borgia e ne rimane fino al 1605, quando rientra in possesso dei Certosini di Santo Stefano del Bosco per rimanervi fino al 1789. In quell’anno un terremoto violento ridusse il monastero di San Giacomo in un cumulo di rovine, costringendo i frati che lo abitavano a rifugiarsi a Napoli. Il convento passò al possesso del Governo e successivamente a vari acquirenti. Nel 1807 Gasperina divenne capoluogo di Governo.


Punti d'interesse:

La Chiesa di San Nicola V situata in piazza Enrico Fermi, del 1500 costituita da tre navate, con dodici colonne ottagonali in granito ed arricchita da un affascinante altare Barocco del 1500 e sei altari laterali del 1600 di Scuola Napoletana. All’interno della Chiesa vi esisteva la cappella San Giovanni Battista. Molte cappelle sono costituite da pregiati e finissimi marmi. Con il terremoto del 1783 la Chiesa fu chiusa per tre anni e le campane furono scese dalla torre del campanile per alleggerire il peso, tra cui la più grande venne legata al famoso “pino” infondo a Via Marconi. Inoltre pregevoli sono il coro e il pulpito di stile Barocco della scuola napoletana di Cosimo Fanzago e il portale in pietra.
Un’ altra chiesa di elevato interesse è quella dedicata alla Madonna dei Termini, della cui edificazione non si hanno notizie certe ma costruite sicuramente su un vecchio rudere a forma di torre. Il titolo “Termini” sta ad indicare il termine della giurisdizione della Certosa di Serra San Bruno. Verso il 1800 nel Mar Ionio fu trovata la statua della Madonna, tutti gli abitanti dei paesi vicini volevano metterla nella propria Chiesa e per ridare la calma e la tranquillità, si è deciso di mettere la statua su di un carro tirato da due buoi. Decisero che, dove si sarebbero fermati i buoi con la statua veniva costruito un piccolo santuario come dimora eterna della statua. La chiesetta sorge sul colle di Santa Maria, dal quale si estende uno dei panorami più belli della Calabria che va da Punto Stilo a Capo Colonna. Le attività folcloristiche sono legate alla festività tradizionale del patrono Sant’Innocenzo, il 5 e il 6 agosto e di Maria SS. dei Termini, il 14 e il 15 agosto. Durante il periodo estivo sono organizzate serate all’insegna dei giochi popolari( a ‘ntinna, u catu, a pignata, a corda, u saccu, a fressura ecc.) serate danzanti, stand enogastronomici e di artigianato e vari concerti di artisti nazionali. Durante le festività natalizie molto apprezzato è il presepe vivente, spesso organizzato nelle “rughe” del paese. Anche i “Luminari di S.Nicola” è una rappresentazione di particolare interesse, durante la quale ai crocevia più caratteristici del paese vengono accesi scoppiettanti falò mentre le botteghe vengono illuminate da antiche torce e le signore più anziane servono calde e fragranti “ Zippuli cu a sarda”. Favorita da una conformazione geografica prevalentemente collinare e da un clima mite, Gasperina si è fatta apprezzare per i suoi tipici vigneti e quindi il suo vino particolarmente “spiritoso”. Inoltre si possono gustare i tradizionali salami di maiale ( i suppressati ) preparati secondo un’ antica tradizione casereccia. Da non dimenticare il tipico formaggio “ pecorino” e le tenerissime ricotte prodotte dagli ultimi pastori del paese. Per quanto riguarda i dolci, particolarmente gustosi sono i “murinedj” e i “buccunotti”. Per quanto riguarda l’artigianato, il lavoro dei maestri artigiani gasperisani si è quasi perso nel tempo ma rimangono resti di opere in granito come “a mezzarola” e i portali.
Il portale della Chiesa Matrice di San Nicola: realizzato interamente in pietra granitica e risalente, secondo le date incise sulla pietra stessa all’A.D. 1652. Il maestoso portale, posto su quattro gradoni realizzati in di pietra granitica, ospita oggi un massiccio portone in legno, costruito nel 1930 da un artigiano locale. Oltre a quella incisa sul portale, diverse sono le date conservate sui diversi punti della struttura, come A.D. 1640 incisa sull’angolo nord-est dei muri, A.D. 1861 a ovest, A.D. 1666 sui gradoni in pietra della facciata principale. La facciata della chiesa presenta sei colonne lesene, al centro delle quali prende posto il portale.
L’ingresso della Chiesa di Santa Caterina d’Alessandria è dato da tre gradini realizzati in blocchi di pietra granitica, sull’ultimo dei quali poggia un imponente portale, anch’esso creato dalla medesima pietra con bugne a superficie piana. Il portale, che ospita un portone in legno, è contornato da una semplice cornice che segue la sua stessa forma e che dà l’impressione di essere stata scolpita direttamente sulla muratura della facciata.

Ed inoltre:
Palazzo Lombardo-Ceniti;
Ruderi del monastero della Grancia di Sant’Anna;
Chiesa di Santa Caterina.


Frazioni: Aurunci, Melitì, Montagnola, Pilinga, Zilleria

Patrono: Santo Innocenzo Martire che si festeggia il 6 Agosto

Sito istituzionale:  http://www.comune.gasperina.cz.it/

HOME Sportello informagiovani della Provincia di Catanzaro
iGiò Sportello informagiovani della Provincia di Catanzaro
Iscriviti alla Newsletter

Prenotazione online Hotel

Casamundo "La casa vacanza"
 
Orari dei treni

Aeroporto di Lamezia Terme - Catanzaro

Vola Gratis

Edreams.it

Scuola Università Lavoro
Orientamento Scolastico
Elenco Scuole
Progetti e iniziative
Opportunità e bandi
Università in Calabria
Accademie e Conservatori
Borse di studio
Studiare all'estero
Università in Italia
Opportunità e Bandi
Workshop e Iniziative
Imprenditoria giovanile
Concorsi
Formazione
Contratti di lavoro
Opportunità di lavoro
Servizi bancari
Normativa del lavoro
     
     
Viaggi e Turismo Tempo Libero Bacheca
Trasporti
Agenzie di viaggio
Catanzaro e dintorni
Strutture Ricettive
Mangiare in Provincia
Impianti Sportivi
Biblioteche e musei
Cinema e teatro
Focus eventi
Testi scolastici
Testi universitari
Offerte di viaggio
<-- dicembre 2017 -->
Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31